Post

Visualizzazione dei post da 2018

Per aprene l'ouccitan de Chaumount (1 leiçoun)

Immagine
1. Bounjour! L’ei uno biano que te veiou p’aure! Coumme la vai? /bunju: léi yn(o) biano k(e) at veiu pore! kum(me) la vèi?/
IT Buongiorno! È molto tempo che non ti vedo più! Come va?


2. Pas gaire. A l’ai agut la fiouro per uno semano. E tu? /pa ghèire. A l’èi agy la fiuro per yn(o) semano. E ty?/
IT Non molto. Ho avuto la febbre per una settimana. E tu?


3. La vai, la vai. A l’ai un cuchoun de travalh. D’aicí a un pauc vau a la vinho a groupar. Me deiplai per ta fiouro. /la vèi, la vèi. A l’èi yn kysciun de travagl. Dissinpau vau a la vigno a grupa: Am deiplèi per ta fiuro/
IT Va, va. Ho un mucchio di lavoro. Tra poco vado alla vigna a legare. Mi dispiace per la tua febbre.


4. L’itou jo melh! /litu jo megl/
IT Sto già meglio!


5. Alouro nous veiem! Bouno journaa! /aluro nu vion! Bun(o) jurnaa!/
IT Allora ci vediamo! Buona giornata!


6. Mai a tu! E boun travalh! /mèi a ty! E bun travagl!/
IT Anche a te! E buon lavoro!



Avvertenze
Nel dialogo, ogni frase nell’occitano-alpino di Chiomonte è seguita dalla tra…

Ricostruito il muro a secco dietro il Pieroun

Immagine
Da anni ci occupiamo della pulizia del Pieroun di Chiomonte e della attigua area, ossia il ripido versante stretto nel tornante della strada che dall'abitato porta al ponte sulla Dora. Da anni avevamo constatato come la parte di muro a secco (muralho a peiro eissutto) dietro al Pieroun fosse particolarmente gonfia, in procinto di aprirsi. Sbagliammo rimandando i lavori e sottovalutando il problema: di ciò facciamo ammenda. Così a dicembre ultimo scorso, dopo pioggia e neve, il muro a secco, per una sezione lunga circa 2 metri, è caduto. Nella mattinata di domenica 17 giugno, dalle ore 9 alle 12 circa, dopo avere rimandato diverse volte a causa del tempo non favorevole, abbiamo ritirato su la sezione di muro a secco che era caduta. Inoltre è stato completato il taglio dell'erba sul versante ed è stata raccolta immondizia che purtroppo ancora è stata trovata nel sito. Un ringraziamento sentito a tutti i partecipanti.


"Familho chamoussino", nuovo bollettino di Chiomonte e delle Ramats

Immagine
Chaumont è il paese in cui "La Rafanhauda", con l'associazione Renaissença Occitana che la edita, ha maggiore radicamento: qui il luogo in cui è nata, qui la diffusione più ampia, qui il paese di provenienza della maggior parte dei propri componenti e qui il luogo di promozione di altre iniziative. Al fine di cercare di contribuire alla maggiore coesione di un paese che tanto ci ha dato e, parimenti, per rispondere positivamente alle richieste di tanti chamoussins di leggere su "La Rafanhauda" anche fatti più spiccioli su Chiomonte, abbiamo deciso di promuovere un nuovo strumento, una nuova piccola pubblicazione: "Familho chamoussino". Essa non sostituisce ma si affianca ed integra sia "La Rafanhauda" che lo "Armanac". Il volumetto da poco uscito, stampato con una tiratura di trecento copie, già è in diffusione a Chaumont. Conta 32 pagine a colori in formato A5. All'interno si individua una sezione dedicata ad alcune notizie ch…

Sortit le n.179/190 de "La Valaddo"

Immagine
L'ei pareissut le darrier numre de la revista "La Valaddo", per la precision le n. 178/180 dau març dau 2018. Las pajjas las son 44, un numre eipeis, sustot per los enteressants contenguts. En particular, au deilà de l'article A la recercho dous noums de las flours de mountanho de nòtre redator Tiziano Strano, sinhalem l'enteressanta intervista faita per Luca De Villa Palù a Marcelo Yuji Humoro, brasilian-japonés qu'au l'ei aprés a eitudjar las varietats aupencas dau Briançonés. L'ei una granda onor que de l'eitrangier la lh'aie quaucun qu'au s'enteresse a nòtras varietats, d'abitudda pas gaire consideraa au dedins de l'areal lenguisticque occitan entei, maleirosament, se dona plus emportança a las varietats centralas.
Prepausem, aicì en seguida, le somari complet dau numre: - 50 anni "insieme"! con la 40° festa de "LA VALADDO", pp.2-3; - Vivere le Alpi, Escursioni in lingua 2018, pp.4-5; - Marta Baret, De r…

Manutencion au pontet de la Vauta

Immagine
L’avem représ los travaus de manutencion dau teritòri que nos portem anant de quauques ans d’aiquen. Veicí quauqua fotografia de la jornaa de travalh faita divendre de la setmana passaa au pontet de la region chamossina de la Vauta, entre Chaumont e Jerassa. L’avem garat la tera en surplus, neitjat los biaus qui pòrton-ià l’aiga e talhat l’erba tot d’entron. Dins las setmanas qui venon contunharem los travaus. Se la lhi agueisse quaucun enteressat a nos ajoar nos contatte, au serè le bienvengut !






Che ci azzecca “Il Piave mormorava” con la Liberazione? Per un altro 25 aprile

Immagine

Celebrazione del 25 aprile a Exilles

Immagine
Quest’anno le celebrazioni per la Liberazione dal nazifascismo organizzate dalla Sezione ANPI Chiomonte - Alta Valle di Susa intitolata a Maria Teresa Gorlier e ad Attilia Ronsil si terranno ad Exilles. Qui il programma della giornata: - ore 10,30 ritrovo presso piazza Europa con deposizione omaggio floreale al monumento ai caduti; - ore 10.45 corteo verso Chiesa Parrocchiale; - ore 11.00 messa; - ore 11.45 scoprimento targa in onore di Civili e Partigiani caduti per la Libertà in piazza Cavour, saluto delle Autorità e ANPI, saluto ufficiale del Partigiano Cesare Alvazzi Del Frate; - a seguire aperitivo offerto dal Comune presso sala Consiliare.

La Valaddo festeggia i suoi 50 anni di vita

Immagine
In questo 2018, con la sua quarantesima Feto, l'Associazione culturale La Valaddo, che ha sede a Villaretto Chisone, festeggia i suoi primi 50 anni di vita al servizio delle nostre valli, della nostra cultura e della nostra lingua. Riteniamo opportuno "girare" anche sul nostro sito, al fine di pubblicizzarlo ulteriormente, il programma della Feto che si terrà, proprio a Villaretto, il 22 ed il 23 giugno.


Venerdì 22 giugno
dalle ore 19 presso la Polisportiva di Villaretto: serata occitana con la partecipazione del gruppo musicale la Pèiro Douso; degustazione dei tipici piatti della cucina locale.

Sabato 23 giugno
- ore 9,30 ritrovo dei partecipanti in piazza Avis (a pochi passi dalla storica sede Valaddo), saluti di accoglienza, consegna attestati di riconoscenza, ritiro buoni pasto e corteo verso la Chiesa parrocchiale.
- ore 11 Celebrazione Ecumenica e prosecuzione del corteo verso i locali della Polisportiva.
- ore 12,30 pranzo.
- ore 15 esibizione dei gruppi folclo…

L'indèx complet dau numre 10

Immagine
Veicì l'indèx complet dau numre 10 de nòtra publicacion.

- Derant prepaus de Alessandro STRANO (article en occitan-aupenc avei traduccion en italian), pp. 1-2;
- Le cantoun de la pouesio: Peires de Daniele PONSERO, avei Anoutaciouns eiplicatives de Alessandro STRANO (poesia e article en occitan-aupenc, poesia avei traduccion en italian), pp. 3-6;
- Quedam vinea sita juxta rivum de las Ramas. L'attestazione del toponimo della frazione di Chaumont in un documento del 1238 della Prevostura di Oulx de Valerio COLETTO, avei Apoundoun doucumentaire (article en italian avei document en latin), pp. 7-10;
- Un contratto di soccida nella Chaumont del Cinquecento de Valerio COLETTO, avei Apoundoun doucumentaire e Glossario (article en italian, document en francés), pp. 11-14;
- Le vicende salbertrandesi del Marchese Cav. Guglielmo de Levy e le leggi razziali de Renato SIBILLE (article en italian), pp. 15-34;
- Fércháud o fíou d’archáu de Valerio COLETTO (article en italian avei referenç…

Vitte serè disponible le numre 10!

Presto sarà disponibile il n. 10 de La Rafanhauda. Vi anticipiamo che all'interno troverete, tra tante altre cose, un componimento del nostro poeta nonché redattore Daniele Ponero che ha per oggetto i muretti a secco, uno studio del nostro collaboratore Renato Sibille sulle vicende salbertrandesi del marchese Guglielmo de Levy nel periodo della seconda guerra mondiale e un articolo del nostro redattore Valerio Coletto sulla scoperta della prima testimonianza del toponimo delle Ramats (frazione di Chiomonte) in lingua volgare.

Iscrizioni a La Valaddo per il 2018

Agli abitanti e ai villeggianti di Chiomonte, Ramats e Frais, ai nostri iscritti e ai nostri lettori ricordiamo che presso di noi è possibile iscriversi alla Associazione culturale La Valaddo che, con sede a Villaretto Chisone, opera nelle valli Alta Dora, Chisone e Germanasca (la quota per il 2018 ammonta a 18€). Così facendo, ci si abbona automaticamente all'omonimo bollettino trimestrale che tratta di lingua, cultura e storia delle medesime valli e per il quale "La Rafanhauda" svolge il ruolo di incaricato locale alla sua diffusione per il territorio chiomontino.